-->

sabato 14 novembre 2015

Siamo in Guerra, la Strage di Parigi è stato un atto di Guerra.


Non penso,  ci si possa esimere, dalla costatazione del dato di fatto che; siamo entrati in Guerra.
La portata di questa strage, la violenza e il fatto, che ognuno di noi è il possibile obiettivo di questi spietati carnefici,  per i quali la nostra vita non ha nessun significato, mi sembra che dovrebbe risultarvi abbastanza chiaro.

Dopo Charlie Hebdo, si diceva,  che avevano insultato il loro Profeta, che se l'erano cercata, ma ieri sera a Parigi c'e' stato il salto di qualità , la Guerra per la Guerra.
Hanno ammazzato 100 ragazzi mentre guardavano un concerto di musica Rock, hanno sparato a la gente per strada, hanno messo bombe cosi, dove capita, scelta la zona, si va a iniziare la macelleria.
La spettacolare Macelleria organizzata dall'ISIS e dal Califfato.

Bene , chiedo all'Europa una risposta comune, molto chiara, se siamo in Guerra, dobbiamo combattere, non è che possiamo essere in Guerra e farci massacrare, mentre andiamo al cinema  o al ristorante, cosi come dei piccioni, venire impallinati da 4 macellai vestiti da militari.
Se siamo in Guerra, e mi sembra sia abbastanza chiaro che siamo di fronte ad un atto di Guerra, non è Guerra a Parigi e noi in Italia si fa la Pace... siamo tutti in Guerra, perché Torino è Parigi e l'Italia è Parigi, e quando si scende in Guerra si scende in Guerra come Europa,  questa è la volta buona che facciamo veramente l'Europa, questi poveri morti, almeno, non saranno morti invano!!!

Flavio
© Ceci n'est pas un "Quadro". | Powered by Blogger | Design by Enny Law - Supported by IDcopy