-->

lunedì 30 novembre 2015

Segui la traccia tra gli strati.


Titolo:Segui la traccia tra gli strati. Dipinto con la Pittura di Trasformazione. 

  • Rassicurare, l'attuale insicurezza, di redazioni confuse, tutte sui pezzi da un pezzo spezzettate, segui la traccia tra gli strati.

  • Ripartire, nonostante tutto, senza brividi di umana reazione, alla musica monotonica, segui la tracci tra gli strati.

  • Stiamo tutti collaborando, torvi cercatori d'indizi della matassa, sulla pista del nulla, segui la tracc tra gli strati.

  • Vincere le paure, per colmare i rifornimenti nei bunker, sentendo la gelida mano sfiorarti le ciglia, segui la trac tra gli strati.

  • Ogni pubblico ha il suo spettacolo, e agli ipocondriaci piace passare le ore a chiedersi e poi? Perché a me... , segui la tra gli strati.

  • Il bisogno di razionalizzare, l'inconcepibile è una debolezza, sopra ogni dubbio e l'ora d'agire, segui la tr gli strati.

  • Le tecniche dello struzzo, non ti salveranno da una giusta morte a-sociale, segui la t gli strati.

  • Rilassati, non è successo nulla, se non che è cambiato tutto, ma tu fai finta di niente e vivitela, forse adesso ti sembrerà meno vuota di prima.

Pensieri per la contemporaneità d'Europa.

Scritto e Quadro-File

 

Alfio Fissavo Born Crtic & Curator .

Il lavoro di Flavio, confuso tra le pagine della rete, alle volte, ci può sorprendere portandoci dentro una personale visione del mondo e della contemporaneità che è frutto di un grande slancio umano.

Questa opera è stata concepita da Flavio, subito dopo i fatti di Parigi.

Segui la traccia tra gli stati, si interroga su la casualità e sulla possibilità a oggi realizzata dall'ISIS, di porre fine in modo casuale alle nostre vite.

L'opera è composta sul blog, dalla foto del dipinto di Flavio realizzato con la Pittura di Trasformazione, dallo scritto Tracce, e da questo compendio di poche righe da me pensato come lettura critica.

Si tratta di una prima reazione a caldo, come potete realizzare dalla striscia di sangue fresco, che fuoriesce dal foro del proiettile ipotetico che ci ha colpito, sfiorato, o che potrebbe colpirci, o che ha colto qualcuno che conoscevamo.

Gli strati che il proiettile ha dovuto superare, indicano l'assoluta indifferenza dello sparante rispetto allo sparato, essendo il vero obiettivo "il maggior danno" indifferentemente dal colpito. Potremmo essete tutti, siamo potenzialmente @.

Poi parte, questa ritmica sequenza di parole, che destruttura la "Traccia".

" Segui la Traccia tra gli strati ", assume cosi il ritmo degli ultimi istanti di una vita, recisa, di una morte assurda, casuale, parte di una strategia tesa al maggior danno possibile.

"Segui la "traccia" tra gli strati". Parla anche del "circo Barnum" della risposta mediatica.

Flavio, ha reagito creando durante i fatti di Charlie Hebdo e del Bataclan, ma tutti hanno scritto e fatto molto, una reazione globale, una enorme voglia di razionalizzare e di capire, l'inconcepibile.

Nella sua sensibilità di artista, Flavio ci porta a una inaspettata conclusione.

Si finisce con la sorpresa, di un gesto sfacciato di rimescolamento delle carte, un amore rinnovato della vita portato dal terrore, nella consapevolezza di provare ad attrezzarci per conviverci, e conviverci per batterlo.

                                                                òòòòòòòòòò

Una sera a tavola, Flavio mi ha spiegato quella che lui chiama la strategia dei "Pinguini sul pack". Le Orche Marine aspettano i Pinguini. Perché sentono, che si butteranno in mare. I Pinguini che sentono le Orche, non potendo evitarlo, si stringono uno all'altro e si buttano, tutti insieme. Sanno cosi di potersi salvare tranne quei pochi che le Orche riusciranno a mangiare.

Col terrorismo è uguale, ma se riusciamo a usare meglio la nostra vita, sapendo che potrebbe bruscamente terminare, se coscientemente usiamo la paura trasformandola in coraggio di vivere, indipendentemente da tutto.

Come? Non ci chiudiamo, ma restiamo aperti e accoglienti. Un semplice gesto per rendere inutile, la teorizzazione del terrore sulle nostre vite e saremo liberi, ma soprattutto vivremo liberi, che non è cosa da poco. 
                                                                                                                               A.F.
 
          Ringrazio Alfio per la sua capacità di raccontarmi, meglio di come sono.                                                         


  Flavio Fassio    
                   pittore - inventore - blogger

               Ricerca nuovi territori 
attraverso                                                               Storielle Visive.

Dipinge Video come un tempo i    Pittori le tele o i muri.


                              

Condividi Questo posto sui Social tramite la barra sotto   Grazie!!!
© Ceci n'est pas un "Quadro". | Powered by Blogger | Design by Enny Law - Supported by IDcopy