-->

mercoledì 28 settembre 2016

Un dialogo tra Arte e Sociologia per entrare insieme nella contemporanea Complessità.

Titolo: Room Chamber elaborato con tecniche della Pittura di Trasformazione var. al Mare. da Flavio Fassio.

Carissino Piero, ti rigrazio per le belle parole con le quali hai accolto la mia prova di Dialogo. 



Tu sai bene quanto tenga al tuo giudizio e quanto questa arte di cui hai visto, la componente finale Storicizzata da questo Tuitt sopra, sia ispirata, a dei temi, che anche tu tocchi quotidianamente nella tua Ricerca e nel tuo Studio sulla Complessità Contemporanea.
Volevo renderti partecipe, di quanto le nuove tecnologie, possano essere usate, per Trasformare, attraverso una nuova Velocità il Linguaggio per liberare una nuova Creatività. Un Cambiamento rispetto a ieri, una nuova possibilità che vorrei con te condividere per fare un piccolo primo passo, insieme, verso quello che indichi nei tuoi scritti come una Rinascita Culturale attraverso il Digitale. 

L'idea di fondo è il percorso di ricerca dell'uomo nuovo, che riappropriandosi della propria Creatività attraverso la Tecnologia torna padrone del suo spazio, attraverso un'operazione di accreditamento di una nuova Cultura Digitale. Il riferimento è sempre ai tuoi scritti sui Cittadini Connessi & Cittadini Comunicanti. 

Il condividere la mia Ricerca Visiva spero possa avvicinare altri, attorno a queste tematiche che in qualche modo noi abbiamo iniziato a Condividere. La cosa che tengo a sottolineare, è fin da subito,  è un certo parallelismo, che non può non saltare all'occhio. non ostante che si affronti il tema da presupposti e angoli diversi di analisi. Tu dall'alto della tua esperienza Accademica di Studio e Ricerca, che ti hanno portato alla  costruzione Ventennale del tuo sistema di Analisi SociologicoIo dal basso, attraverso un'applicazione dettata dalla passione per lo sviluppo di una particolare prospettiva d'arte, e dall'applicazione di una personale forma artigianale d'arte legata al bit. L'elemento scatentante è stato il conoscersi, in particolare per me trovare e iniziare a studiare il tanto materiale, che hai negli anni scritto e pubblicato. Cosi ho capito, cosa avevamo in comune, perché entrambi siamo sulle tracce del cambiamento epocale generato dall'accelerazione di questa Tecnologia.



#Instagram in questo caso, ci può aiutare a Storicizzare e capire il nuovo Tempo necessario a Creare, questo è interessante per comprendere l'Accelerazione della possibilità Creativa, dettata in questo caso dal dominio Umano sulla Tecnologia
Per semplicità parto da questa foto, anche se in realtà ci sono alcuni passi precedenti, ma in linea di massima in data: sono di pochi centinaia di secondi prima di questa data e ora.





Dalla Camera di Albergo, perseguo l'idea della Costruzione di un Posto Virtuale. (Build a Virtual Place) come da Tuitt.
Realizzandolo praticamente in data:  in data:











Arrivo cosi alla realizzazione del concetto visivo di Condominio che chiamo Green Building. in data:

Praticamente tre min. dopo.

Il tempo della Seconda Trasformazione.

Poi le cose, come molte volte capita, si fermano. Ho creato il proscenio, il
Condominio virtuale che nella mia testa rappresenta i Socials, la comunicazione e la rete o meglio la Connessione alla rete. Ne ho create due versioni, quella ristretta e quella grande, l'ultima al limite delle possibilità visive date dall'occhio umano per Distinguere e Vedere.

Poi succede che leggo un tuo articolo. Trovato su Facebook.


 


Lo leggo con interesse, e come quasi sempre mi succede dopo che termino il percorso mentale nel quale sapientemente ci conduci, ho l'ispirazione. Adesso so come completare la foto dei due Condomini rappresentanti la rete e la dimensione Umana dentro di essa, per cui posso Visivamente, provare a descrivere alcuni passaggi del tuo scritto che mi hanno profondamente colpito.

Non li cito, perché mi piacerebbe, anzi consiglio a tutti i lettori, di provare, ripercorrendo il tuo articolo. Di conseguenza, il mio primo in risposta, che allego qui sotto, per verificarne e scoprirne i parallelismi e le aree di contatto. Sono convinto che scoprire le cose in autonomia dia molta più soddisfazione e aiuti nell' iniziare un percorso insieme.

La vera Inclusione prevede un lavoro di tutti gli attori partecipanti.






 
© Ceci n'est pas un "Quadro". | Powered by Blogger | Design by Enny Law - Supported by IDcopy