-->

mercoledì 5 ottobre 2016

Elogio dell'ipercomplessità.

Riproduzione senza autorizzazione vietata.
Titolo: Elogio dell'ipercomplessita. Dipinto attraverso le tecniche della Pittura di Trasformazione variante. al mare da FlavioFASSIO.
Qualche giorno fa, ho avuto modo di stare un poco al telefono con un Sociologo Italiano.

Da qualche tempo, mi sono imbattuto nel suo pensiero iniziando ad apprezzare il suo modo di pensare e il suo metodo. Grazie ai quali negli ultimi vent' anni dopo gli studi Universitari ha realizzato una grande visione su quella che è la moderna e complessa realtà.

Per telefono sono riuscito a complimentarmi con lui per tutto questo imponente lavoro.

Non sono uno specialista del settore, ma da tanti anni mi diverto a leggere testi Filosofici. Sono un autodidatta che ha iniziato a leggere Filosofia grazie a Luciano De Crescenzo. Per cui con gli anni ho sviluppato una certa capacita di comprensione in materia, soprattutto se chi scrive lo fa per farsi capire e non usa un linguaggio solo per "iniziati veri".

Nel mio intimo, sono contento di questa piccola curiosità intellettuale che ho coltivato nel tempo, perché mi permette di comprendere quando mi trovo di fronte ha dei "Divulgatori" positivi di pensieri complessi.

Questa capacità l'ho messa a frutto negli ultimi tempi, proprio iniziando ad analizzare il pensiero della persona con la quale ero al telefono. Ho paragonato questo suo pensiero e i suoi vent' anni di studio, alla costruzione di una cattedrale. Come sapete, questa e sempre stata dal punto di vista architetturale una delle sfide dell'uomo verso l'innalzamento e l'elevazione del pensiero, attraverso il portare fisicamente la materia in cielo.


Qualche giorno fa, ancora portato sull'onda dell'emozione, per questa affermazione, ho realizzato visivamente questo concetto.

Per cui ripensando all'architettura del pensiero che ho percepito in questa persona,   attraverso questa opera, mi son provato a dipingerlo:





Elogio dell'ipercomplessità.


Vietata ogni riproduzione non autorizzata.
Titolo: Elogio dell'ipercomplessita. Dipinto attraverso le tecniche della Pittura di Trasformazione variante. al mare da FlavioFASSIO.

Alfio Fissavo Born Ready Critic & Curator.
Carissimi Bentrovati, 

In questa opera è preso in considerazione il Mondo Contemporaneo attraverso la disamina che riesce a farne il Prof. Piero Dominici, nei suoi molti scritti.

Praticamente Flavio, ha dipinto il suo complimento telefonico al Professore, nel paragonare il ventennio di attività intellettuale alla costruzione di una cattedrale.

Ecco anche spiegato il perché un "Elogio all'ipercomplessità".

Perché ci permette attraverso un pensiero ordinato e strutturato di comprendere ciò che accade intorno a noi e di riconoscere nel mondo l'uomo di cui ogni buon "Sociologo-Filosofo" è sempre alla ricerca.

L'opera di Flavio si pone direttamente nell spazio, come il pensiero del Prof. Dominici, siamo di fronte a un'ampia struttura, dove tutto è in luce.

 Tra le varie strutture architettoniche ben proporzionate e armoniosamente in collegamento tra loro, si può distinguere al centro il mondo contemporaneo rotondeggiante. Nei lati estremi in alto è in basso, si intravedono piccole strutture, quasi un flusso, una nebulosa. Questo per Flavio, è il lavoro degli altri pensatori storici e non, nel quale il pensiero del Prof. Dominici si inserisce, armonizzandosi con loro.

Sono sempre presenti nei suoi studi i riferimenti e le citazioni, evidente scelta deontologica e cura nel riferimento al lavoro altrui.

Il lavoro fatto dal Prof. Dominici è particolare perché riesce a spiegarci le conseguenze delle accelerazioni che il mondo contemporaneo ha ricevuto dalla Tecnologia. All'interno di un sistema di valori e di etica Classica. Il Prof. Dominici ci aiuta a comprendere il mondo Contemporaneo, la cui "Ipercomplessità" induce non poche persone a banalizzanti analisi di semplificazione.

Eccovi quindi la mappa del suo pensiero, l'ipercomplessità non è di per se un valore, ma può diventarlo quando qualcuno ci aiuta a comprenderla, permettendoci del nostro riappropriarci del nostro spazio umano, al suo interno.

Perché solo comprendendo il mondo, possiamo interpretarlo conoscerlo e fare liberamente le nostre scelte attraverso l'esercizio critico.

In realtà il dipinto di Flavio, è un esercizio che si può estendere a mote altre persone, "Fortunatamente". I buoni cervelli di solito si configurano con questo genere di architettura, di spazio di luce e di pulizia. Permettendo al loro interno il libero circolare di pensieri sani e ampi, per la ricerca del bene comune.

Vi saluto dandovi appuntamento alla prossima opera. A.F.

 
Come sempre, devo ringraziare Alfio Fissavo, per la sua presa in analisi della mia arte, che ormai conosce e capisce meglio del sottoscritto. Una cosa in particolare, mi colpisce, è dico questo dal treno che mi sta portando a Narni, dove domani con la mia arte sarò ospitato al Festival della Sociologia edizione zero.

Ciò che più mi ha colpito del pensiero del Prof. P.Dominici, è il suo avere previsto e cercato l'incontro con la mia arte.

Dico questo alla luce della fatica che ho fatto negli ultimi due anni, ha perdere tempo con un sacco di persone proponendo la visione delle mie idee, e ricevendo solo e sempre porte in faccia.

Prendendo la cosa da il lato positivo penso che sia stato un periodo necessario per arrivare pronto al vero incontro.

La vera Comunicazione, non è cosa semplice da raggiunge occorrono i suoi tempi, per farne maturare ed enucleare bene le basi.

Riproduzione vietata senza il consenso dell'autore.
#I- Sociologi-Son-Bella-Gente. Opera creata con la Pittura di Trasformazione Var. al mare da Flavio Fassio.

Questo piccolo pensiero Visuale sopra dedico a tutte le persone che Interverranno e Parteciperanno al Festival della Sociologia. L'edizione numero zero a Narni, dove appunto sto andando adesso col treno. 

Giusto per storicizzare il concetto attraverso la rete, sotto vi allego la foto da Instagram del mio account.

Una foto pubblicata da Flavio Fassio (@flaviofassio) in data:


Nella eventualità ti interessasse seguire la mia ricerca in arte, questa è la mia Pagina Facebook il modo più semplice per entrare in contatto con la Trasformazione dell'arte Digitl Art.

© Ceci n'est pas un "Quadro". | Powered by Blogger | Design by Enny Law - Supported by IDcopy