-->

martedì 28 aprile 2015

Nuovo Telecomando Megafonico monotasto P.


Questo strumento altamente avanzato l'ho costruito per un amico di FB, un poeta che oggi si sentiva un poco giù per via di un libro senza colpe appoggiato su un bancone, Ci sono i momenti Blues, dove pensi che sia tutto inutile e che non serva, dove ti senti preso dallo scoramento, la mancanza del cuore che ci devi mettere sempre per creare, in questi casi , può aiutare, premere il tasto P. Non succede nulla, ci mancherebbe è solo legno di scarto di un parquet, ma mentalmente puoi modulare un grandissimo e liberatorio A-F-F-A-N-C-U-L-O. che alle volte aiuta.
Piccole cose inutili per un quotidiano benessere della mente, costruito per il mio amico di FB Carlo Molinaro il  poeta di Torino. Cercatelo su FB,  se volete  abbeveravi alla fonte buona della poesia di Torino. Di seguito la Poesia di Carlo Molinaro

In libreria sul bancone, messo di traverso,
osservo un libro, il titolo, La verità e altre bugie,
scritto da uno che, lo dice la fascetta,
è «il nuovo fenomeno letterario che ha
conquistato Hollywood e gli editori di tutto il mondo»
(sarà un'altra bugia?). Sono stanco:
ho lottato contro i dogmi e le fedi e le morali
in nome della libertà, ma il fango indistinto
in cui sguazzando essi grugniscono «son figo»
mi fa schifo quasi più di chi crede
in un unico Dio da imporre al mondo intero.
Tenetevi le ghiande, lasciatemi le ali.
Ho conquistato tre o quattro piccoli editori
e se vendo cento copie è già un successo ma,
che ci si creda o no, questo non mi dispiace:
ogni mia sillaba è libera, libera, libera
e quanto ai soldi, ho imparato a risparmiare,
ho deciso adesso di ridurre drasticamente
i cappuccini, che messi in fila quelli che prendo
fanno una cifra sprecata considerevole.
Non ho nessuna voglia di leggere quel libro,
magari poi è un bel romanzo che col titolo
non c'entra un cazzo (questo succede spesso)
ma comunque non ho voglia, poi Hollywood
non mi sembra una buona referenza,
non lo è mai stata, la barista cinese
di via San Donato vale mille Marylin
o Marilyn (non sono mai, mai, mai
riuscito a ricordarmi qual è il nome giusto)
e comunque quel titolo m'indispone:
la verità non è una delle possibili bugie,
la realtà esiste e mi brucia, se una donna
mi lascia è verità e realtà, se una donna
mi rifiuta è verità e realtà che non posso
cambiare nemmeno con mille stupendissime poesie
e nemmeno se vendessi cento milioni
di copie delle mille stupendissime poesie
cambierebbe qualcosa, per non parlare poi
della morte, che viene in realtà e in verità,
dunque smettetela di ravanare
nel vostro torbido elegante guazzetto
e poi noi tutti, mi ci metto anch'io,
scrittori e filosofi e pensatori e poeti
si vada a cagare.
© Ceci n'est pas un "Quadro". | Powered by Blogger | Design by Enny Law - Supported by IDcopy